Dal prossimo Ottobre, il gruppo restituirà alla città una delle prime location d’Italia riguardanti il turismo all’aria aperta, situata in una posizione unica di Firenze e rinomata tra i campeggiatori di tutto il mondo.
In seguito al comunicato diffuso dal Comune di Firenze relativo alla delibera secondo cui l’area del Camping Michelangelo sarà gradualmente adibita a parco pubblico, ci sembra doveroso offrire alcune precisazioni agli utenti.
Come è stato chiaramente esplicitato nella nota stampa (consultabile qui), il campeggio rimarrà regolarmente aperto senza alcuna modifica di struttura fino a fine Ottobre 2013
, in modo da assicurare la piena ricettività in occasione dei Mondiali di Ciclismo.
Dopo quella data – in accordo con il Comune – il gruppo inizierà a restituire la prima area del campeggio, in modo da permettere una nuova connessione con l’adiacente Parco dell’Iris.
Parallelamente, nel pieno rispetto dell’iter burocratico intrapreso in questi giorni dalle istituzioni, saranno avviati i lavori per la nuova area di sosta in zona Firenze Sud.
Qui di seguito il commento della Direzione:

“Pensare di lasciare dopo tanti anni di gestione una struttura di tale valore non è facile. Ma lo faremo volentieri, consapevoli che l’attuale Giunta è così attenta sia alla valorizzazione del patrimonio culturale che alla salvaguardia dell’ambiente.
Concordiamo inoltre che l’area in questione sia meritevole di tale insegna, poiché importante spazio pubblico e luogo simbolo della città. Per questo confidiamo nell’efficienza manifestata più volte dall’attuale Consiglio per la riuscita di tale progetto.
Siamo più che certi che negli anni a venire la città di Firenze potrà vantare una nuova zona ricreativa pedonalizzata, importante negli intenti tanto quanto lo è il nome a cui è stata dedicata”.

La Direzione
ECV Group