Come preannunciato, ECV group chiude il 2015 con l’apertura di due importanti investimenti nel settore food.
Il primo è Il Nuovo Mercato di San Juan e si presenta come la prima sfida oltreoceano per la holding operante nel settore del turismo all’aria aperta, ristorazione ed intrattenimento.
Una location di 1500 metri quadri dedicati al food di impronta italiana, con undici botteghe gestite dai più rappresentativi artigiani del gusto. Inaugurato il 28 Dicembre, lo spazio offre tutti i giorni la possibilità di un viaggio gastronomico alla scoperta dei variegati tratti della cultura italiana di “fare cibo”. La buona tavola – da un lato -, ricercata nei sapori, negli accostamenti, nelle regioni di provenienza, nelle materie prime. Dall’altro il “Mercato”, concepito secondo l’originale significato di intreccio di genti e culture. Una food court, uno spazio cosmopolita, sempre vivo nelle sue 12 ore di apertura al pubblico. Dove degustare, interagire, esplorare nuove combinazioni di sapori ed incorniciato dalla magica veduta della baia di San Juan.

Inaugurato invece lo scorso 22 Dicembre “il Reale”, la nuova scommessa di ECV alla Stazione Santa Maria Novella di Firenze, dopo il successo ottenuto con il Mercato Centrale di San Lorenzo.
Il “progetto Reale” nasce dall’idea condivisa di riportare sotto nuova luce uno spazio storico, e di restituirlo alla città di Firenze rigenerato con un nuovo potenziale attrattivo, composto da una formula che ruota attorno alla ormai rodata terna food, cultura ed eventi.
Un tapas bar, incentrato sulla somministrazione di piccole porzioni di cibi locali cotti alla griglia e accompagnati da birre artigianali. Ma anche un american bar-caffetteria, aperto dalla mattina alle 7 fino alle 3 di notte ed arricchito da intrattenimenti live, esposizioni e momenti ricreativi di varia natura. E questo prendendo spunto sia dalle taperie madrilene, che dai diners d’oltroceano.
Uno spazio che si inserisce nel disegno più ampio voluto da Grandi Stazioni S.p.A. di voler riqualificare – in accordo con amministrazioni ed imprese locali – le aree più importanti delle stazioni italiane, con l’obiettivo di affiancare alla funzione stessa di “luogo di passaggio” quella di poli culturali alternativi, da vivere a pieno ritmo anche in virtù dei loro estesi orari di apertura.
ECV Group ed il suo staff augura a tutti un felice 2016.