E’ giunta alla nona edizione la “Notte d’Elite”, evento corporate del Gruppo fiorentino ECVacanze, leader in Italia nel settore del turismo en plen air.
Svoltasi il 23 Novembre a Firenze, presso le strutture di Otel Varieté, la serata si è aperta con una sessione dal taglio istituzionale, che ha visto Claudio Cardini, a.d. e cofondatore di ECV Group illustrare il trend positivo della stagione appena conclusa e ripercorrere con immagini 33 anni di storia dell’azienda: «E’ la forza del gruppo che ci ha permesso di essere dove siamo oggi – ha affermato -. Abbiamo sempre cercato di essere i precursori nei diversi settori in cui operiamo. Dall’essere i primi a installare un maxiscivolo nella piscina di un campeggio – al Norcenni Girasole, nell’ ’86 -. Alla scommessa sulle case mobili con doppio bagno nel ’96, fino al lancio nel 2006 della linea di Ostelli di lusso “PLUS».

Un cammino fatto di scelte innovative quello di ECV Group, come l’inserimento di strutture extra-alberghiere – quali i campeggi – sulle Online Travel Agencies (cd. OTA, come Booking.com) già dal 2008, proseguendo con l’ideazione della formula “Family Park” (marchio registrato nel 2009), ovvero villaggi vacanze interamente pedonalizzati, ideali per le famiglie con bambini. Nel 2014 poi è stata la volta del primo piano del Mercato Centrale, fino ad arrivare a quest’anno con il lancio di “Glampsite“, un villaggio di lodge tents nel cuore delle colline del Chianti, equipaggiate con i migliori comfort.
E’ stata poi offerta una panoramica su nuovi investimenti per il 2016 in ambito turistico e sulle prossime aperture di orientamento food sia in Italia che all’estero. Tra queste spiccano la Palazzina Reale alla Stazione SMN di Firenze, ed il Nuovo Mercato di San Juan, a Portorico.
Come ogni anno spazio al momento charity: dopo il Meyer, Dynamo Camp, il Maggio Musicale e AISLA, quest’anno il sostegno dell’azienda è stato destinato alla “Fondazione Santa Maria Nuova ONLUS”, organizzazione nata per volontà dell’Azienda sanitaria di Firenze con lo scopo di valorizzare il patrimonio storico artistico del complesso monumentale dell’ospedale di Santa Maria Nuova, ospedale più antico del mondo ancora in attività, conosciuto come “l’ospedale dei turisti”.